Con la primavera, la voglia di rinnovare gli spazi si fa sentire prepotente! Voglio cambiare colore a un paio di pareti, modificare qualche mobile, buttare, donare, spostare, rinfrescare! Succede così anche a te? Allora leggi questo articolo perchè ti racconto 10 progetti di restyling di mobili, molti dei quali Ikea (w l’Ikea hacks!!) che puoi copiare o da cui puoi prendere ispirazione per personalizzare la tua casa in totale fai-da-te! Allora, pronta con la carta vetro?? Partiamo!

Voglio iniziare da uno dei mobili Ikea più hackerati di sempre: le cassettiere! Io ne ho modificate ben quattro! Vediamo cosa ho fatto. Avevo in casa due cassettiere Hemnes, una più grande blu e l’altra più piccola rossa. Quando ho cambiato casa, ho deciso che avrebbero dovuto adattarsi al look della casa nuova! Sono delle buone cassettiere, non val la pena cambiarle! Basta modificare qualcosa!

Queste cassettiere sono quasi tutte in legno massiccio, valeva la pena quindi sfoderare la mia amata levigatrice e spenderci sopra un po’ di energie. Ho levigato solo i frontali dei cassetti, accuratamente, in maniera tale che le venature del legno di pino uscissero visibili. Il resto della struttura l’ho ridipinto: un blu verde per la cassettiera più grande e un bianco per quella più piccola. Ho applicato dopo la pittura un flatting protettivo solo sul piano superiore, per poterlo pulire senza problemi. Per il frontale dei cassetti, ho usato una cera incolore, per proteggere e nutrire il legno. Puoi usare anche un olio, che è molto più semplice da stendere: ti consiglio l’olio danese, anche lui praticamente incolore, che esalta il colore naturale del legno. Ultimo tocco? Ma chiaramente i pomelli?? Potevano mancare? Per la cassettiera grande ho scelto diverse varianti di pomelli in rame (che con l’utilizzo hanno un aspetto ancora più affascinante), mentre per quella più piccola, ho scelto tre coppie di pomelli in ceramica.

Un lavoro simile l’ho fatto anche sulla piccola cassettiera del bagno, che però era già a legno naturale e quindi l’ho in parte ridipinta e ho cambiato i pomelli (un po’ troppo cheap quelli che offre Ikea) con pomelli in ceramica di due tipi.

Ultima cassettiera affrontata, è stata una Malm marrone scuro. L’intero appartamento dei miei amici è stato soggetto a rinnovo e la Malm, per quanto utile, appariva un po’ come un pugno allo stomaco. Ma questa cassettiera non è in legno massiccio, non potevo operare lo stesso cambiamento delle mie cassettiere. Ho optato quindi per un restyling con carta da parati del frontale dei cassetti. E si è subito respirato aria più fresca in casa!

TIP per te: non usare la colla per parati in questo caso! Ci mette molto ad asciugare, scivola facilmente e la cassettiera non è una superficie porosa come il muro: rischieresti di sprecare carta e fatica! Usa una comune colla vinilica e cura in particolare gli angoli. Vedrai che in un attimo avrai finito.

In questo appartamento, la stessa carta da parati l’ho utilizzata per vivacizzare un ingresso fin troppo bianco. Ho ricoperto la porta a scomparsa del bagno! Proprio perchè è a scomparsa, prima di riaprire la porta, assicurati che la carta sia ben fissata, altrimenti potrebbero scollarsi angoli e bordi. Se ti piace l’idea di usare la carta da parati in modo diverso, trovi tante idee in questo mio articolo.

porta_del_bagno

Sei un’appassionata di mercatini dell’usato e dell’antiquariato e hai dei bimbi? Gli scorsi anni ho affrontato due progetti di restauro/restyling di un cavallino a dondolo e di una seggiolina in legno per bimbi. Non avere paura dello stato in cui si trovano gli oggetti: quando li ho ricevuti erano sull’orlo della pattumiera. Ma è sempre bello pensare di dare nuova vita a un oggetto! Il progetto del cavallino a dondolo lo trovi descritto dettagliatamente qui.

La sediolina invece mi è arrivata con la seduta rotta e il legno davvero messo male. Ma tutto sommato solida. Ho tolto la vecchia impagliatura, ho levigato la parte in legno e ho ridipinto la seggiola: la destinataria era una bimba e io ho deciso di fare un tema animali/jungle. Molto colorato e pieno di personaggi per stimolare la sua fantasia. Mi sono molto divertita con questo progetto, perchè ho anche impagliato ex novo la sediolina, utilizzando uno spago sbiancato: un lavoro un po’ lungo ma che dà molta soddisfazione!

Un’altra seduta che ho modificato per avvenuta usura è stata una poltroncina Ikea: essendo bianca e non sfoderabile a parte il cuscino della seduta, negli anni si è un po’ rovinata. Ho deciso – da vera incompetente, lo ammetto – di rifoderarla. Ho scelto una stoffa un po’ eccentrica su The Colorsoup (un twill di cotone giallo con mosche nere e blu!), delle gambe nuove e anche qui un po’ eccentriche su Pretty Pegs (sito perfetto per hackerare con gusto qualsiasi mobile ikea) e mi sono data da fare. Ho sfoderato la poltrona e la vecchia fodera mi è servita da modello per tagliare e cucire la nuova! Se siete sarte o comunque ve la cavate con una macchina da cucire, sicuramente il risultato sarà più preciso del mio! Ma devo dire che sono soddisfatta della mia poltroncina mosca!

L’ultimo progetto di restyling in termini di tempo che ho affrontato è stata la porta di un vecchio armadio a muro a casa dei miei genitori. Molto scuro e piuttosto imponente per le dimensioni della stanza in cui si trova, assorbiva luce come un buco nero e mia mamma mi ha chiesto di modificarlo. L’idea iniziale era di sverniciarlo completamente, ma il lavoro di levigatura si è dimostrato più tosto del previsto e abbiamo cambiato il progetto in corsa. Ho levigato e oliato i pannelli principali, mentre ho dato lo smalto ad acqua bianco satinato su tutte le cornici. Devo dire che la stanza ha cambiato proprio luce e sono certa che con il grigio perla che abbiamo pensato per le pareti, il risultato sarà ancora più valorizzato. TIP: mi raccomando, metti una mascherina adatta alle polveri sottili quando devi levigare superfici così grandi e così ostiche! La salute prima di tutto!

Ok, sei nella cerchia di persone che dice: Sì, ma questi sono progetti troppo lunghi! Allora, innanzitutto complimenti per essere arrivata fino qui a leggere! XD Dopo di che, ho qualcosa anche per te! Super economico e super veloce! Hai una vecchia cassetta di legno? (o se vuoi anche nuova, all’Ikea le vendono, tanto per rimanere in tema!) Ecco, dai una verniciata veloce con un colore che ti piace (meglio un semitrasparente, così non copri interamente il legno). Mentre aspetti che asciughi, prendi un foglio di acetato (o un cartoncino un po’ spesso) e dilettati nella realizzazione di uno stencil! Scegli una forma semplice, senza troppi pieni e vuoti. Una forma geometrica, una sagoma di animale o di pianta come ho fatto io. Quando la cassetta è ben asciutta, usa il tuo stencil con un altro colore (va benissimo un acrilico): prendi una spugnetta vecchia ben asciutta, intingi nel colore, posa lo stencil sulla cassetta e riempi gli spazi vuoti con la pittura. Ripeti finchè non sei soddisfatta del risultato! Io con questo progetto ci ho fatto un piccolo porta scarpe per l’ingresso!

Allora, pronta ad hackerare qualche mobile in casa?? Se vuoi, raccontami i tuoi progetti di restyling! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...